Il Golfo del poeta in Mi bemolle

Giovedì 11 giugno 2009, alla Spezia, è stata inaugurata la Festa della Marineria con lo spettacolo “Il golfo del poeta in Mi bemolle” della compagnia spagnola La Fura del Baus.

festa della marineriaE’ stato l’evento clou della prima giornata di Maìna e un’esclusiva mondiale della Fura dels Baus, con la partecipazione del dj e producer Roberto Agus e del Conservatorio Musicale della Spezia “G. Puccini”.

Nel porto, tra il molo Italia e passeggiata Morin, il Pandora, una goletta storica, ha accompagnato Wagner a bordo della gru Langer Heinrich, per dirigre ancora una volta la sua opera prima della tetralogia dell’Anello del Nibelungo, L’Oro del Reno.

La drammaturgia della Fura ricalca abbastanza fedelmente, anche se con opportuni “tagli” e un licenzioso intreccio tra i quattro episodi della saga, il testo di Wagner.
In aria, a 40 metri d’altezza, è avvenuto il combattimento tra le tre figlie del Reno e il nano Alberich per la conquista dell’oro del Reno.
A quel punto, quasi a richiamare alla mente i giganti che reclamato l’oro nella saga dei Nibelunghi, Pepa, una donna metallica di proporzini colossali (9 metri),  si è fatta strada tra la folla del gremitissimo Molo Italia.
L’intreccio della Fura diventa qui più audace inserendo a 65 metri d’altezza, sulla punta estrema della Gru, la dea della terra Erda che fa la sua profezia sull’Oro del Reno.
Il finale, forse davvero inaspettato, e astratto rispetto al testro wagneriano ha visto la conclusione dell’opera attraverso la costruzione di una rete umana formata da 30 attori che, appesi a 40 metri d’altezza, hanno eseguito una coreografia aerea sulla metafora della vita.Fura del baus
Anche alcuni Scarti erano presenti in qualità di attori all’interno della produzione della Fura, un doppio ruolo per Paolo Turini e Davide Ragozzini che hanno accompagnato Wagner sul veliero Pandora e sul finale hanno preso parte alla coreografia aerea, mentre Rossana Crudeli, anche lei con un doppio ruolo, era impegnata dapprima tra le “ondine” nella battaglia con Alberich e al termine si è aggiunta alla coreografia della rete umana.
Daniele Passeri
Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...